Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Poesia di Gianni Rodari
Storia universale

In principio la terra
era tutta sbagliata,
renderla più abitabile
fu una bella faticata.
Per passare i fiumi
non c'erano i ponti.
Non c'erano sentieri
per salire sui monti.

Ti volevi sedere?
Neanche l'ombra di un panchetto.
Cascavi dal sonno?
Non esisteva il letto.
Per fare una partita
non c'erano palloni;
mancava la pentola e il fuoco
per cuocere i maccheroni.

C'erano solo gli uomini
con due braccia per lavorare,
e agli errori più grossi
si poté rimediare.
Da correggere però,
ne restano ancora tanti:
rimboccatevi le mani:
c'è lavoro per tutti quanti!

 Leggi le Poesie di Gianni Rodari

Ti possono interessare anche le Filastrocche di Gianni Rodari