Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Espiri tu de Veruela
di Giovanni Gavino Arras


Son quasi cadute le foglie Nel giardino di cemento Dietro al passaggio del carro della luna inospitale Fronde canute Sottraggono al tempo Il grande orto della memoria Mother Mary sanguina Al suo grande tenore personale Sussurra parole di santificazione,ancora Non tutto è perduto Giungemmo per alterne strade Al preludio della vertigine dell'arte Sul livido mare si appressa Un richiamo d'Aprile

Potrebbero interessarti