Valutazione attuale: 2 / 5

Stella attivaStella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Giovanni Gavino Arras 
Camino d'Islanda 

Tutto il tempo qui è stato preso per dimenticarti
sul millesimale spessore
ed ora esplodi la tua nera rabbia sul grigio azzurro del cielo
dove un cuore ben disposto osserva
il tuo cuore che batte nascosto sotto la coltre funerea
di ghiaccio
volevano capire il tuo segreto nascosto tra le pieghe degli abissi
dell’antro di canna fumaria
a cavallo della macchina d’acciaio che lancia frecce
infrarosso nello sbuffo della tua bocca
ma tu hai chiuso l’etereo spazio aereo
a sigillo dell’occhio di sfinge
per quanto faremo a meno della tua nuvola
di ghiaccio e cenere
a impedire le ferite del cielo
lasciandoci il tempo necessario per il risciacquo del catino
tutti fermi per le nostre strade
di frutta fuori stagione coperta dalla fuliggine terracquea
nascondi, per ora, la tua nudità.