Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-gavino-arras/big-bang-poesia-di-giovanni-gavino-arras.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktZ2F2aW5vLWFycmFzL2JpZy1iYW5nLXBvZXNpYS1kaS1naW92YW5uaS1nYXZpbm8tYXJyYXMuaHRtbA==
    it-IT

    Valutazione attuale: 5 / 5

    Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
     

    Poesia di Giovanni Gavino Arras 
    Big bang 

    Oggi,

    Dipinte da un forte cielo di febbraio,

    La luna e la stella pianeta

    Hanno chiesto un breve permesso serale

    Al fabbro liutaio

    Babbo, cos’è quel puntino?

    È solo bellezza perfetta

    E però so come è nata la Terra!

    Per far sanguinare le rocce

    Han lasciato acceso

    Un fuochino

    Qui, sotto a noi

    Ed io, che ancora contemplo,

    mi sento

    camminare sopra

    la brace sulfurea

    Commenti

    Potrebbero interessarti