Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Gabriele
Un disco di vinile


La fantasia entra nella realtà terrena
dalla porta umana del ricordo
per non far dimenticar che la vita è ogni giorno,
il ritornello d'una canzone d'amore.
Un inno alla vita tracciata in 33 giri
un Long Playing al mondo gridata
incisa su un disco di vinile raccontata
in prosa… musicata.
Cosa vogliamo fare, ooh Dio?
Per gratificare la vita che ci fai
vivere con le dolci emozioni che ballano
abbracciati ai sentimenti ancora per amarsi
nel bene come nel male, nell'anima!
La mia, buttata lì… Basta e avanza un 45 giri
con la chiusa finale nelle lacrime di una poesia.
Attenta però, dove cammini ogni passo che dai
può essere l'ultimo prima del baratro…
Aah Dio, stò sempre qui a dir cazzate
che vorrei morire, per lei, tanto bella non
posso rovinarla, confusa in un etereo
alone qualunque, in un angolo di cielo
profumato di felicità.
Nel silenzio della gravità pensierosa
dietro le persiane langue, nell'aria gioiosa
il suo umore, camaleontica, si veste d'ogni
colore ch'avvolge l'impalpabile… vita terrena!