Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti
Poesia di Gabriele

Sgorbio tra le nubi

All'inferno! Vai…
Parki sei terribile quando comandi spegnendo
la vita amata con la morte temuta armata di preghiera
all'improvviso nomade senza paura anela il cielo,
in terra dal purgatorio della sofferenza mia.
Come vuoi!
Inguaribile, senza ritegno mi riproponi salma
al cimitero di Cepagatti luogo di raccolta
differenziata delle poesie, a iosa lette son
querele, al cielo distratte con poche parole
d'amore per essere alfin bruciate… per riscaldare.
Tu lo vuoi!
La vita è un servizio militare per ricredersi viva la mia
deve ubbidire senza futuro, son sgorbio tra le nubi
nel pianto torrenziale invio anatemi.