Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti
Poesia di Gabriele
Servizio militare

Nel terrore d'un attimo dopo il pianto
al sorgere del sole nel tempo di poi, in
quel luogo terremotato mi ritrovo militare
di leva in Friuli.
Vittima dimenticata in un luogo enorme con
le strade pulite ricevo lì il benvenuto…
era il raglio d'un mulo.
Milite nella vita sono un alpino a sbattere
i denti per il freddo intenso, geniere della
Brigata Julia con la naja ricca di particolari.
Nella caserma Goi di Gemona del friuli incasso
tutte le bestialità del terribile terremoto.
Qui , sono l'anno dopo destinato a fare il mio
servizio militare alla patria in una caserma
della morte con le strade pulite e, i detriti
dei fabbricati triti riammucchiati dove io
fantasma vagavo tra le macerie cercando
avidi lembi di pace terrena tanto ambita…
per l'onore perduto ci si scrolla l'odio e
la paura da dosso… eeh, si accetta triste
così, il vivere la vita.