Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti -
Poesia di Gabriele -
Senza amore


Ancora, malati immaginari della sofferenza oggi nel dolore
mitighiamo vivi sopportando il doppio del calore infernale.
È uno di quei giorni nel caldo salmastro respirando
nel torrido soffoca in bocca la gola asciutta annaspi,
boccheggi nell'aria carica d'umidità sei spettatore
amaranto della tua vita... Senza amore!
Senza poter variare il corso di ogni evento con la folle
luna di sera nel solfeggiar miti suoni con le cicale in un
sussurro ooh vita sparisci all'orizzonte per la via smarrisci
spartiti di musica che sono orme di tutti i tuoi colori al
passaggio nel celeste paesaggio dell'arcobaleno.
Nel mentre io parlo al muro piango scrivendo il silenzio
dell'anima sfigata poesiando nel sonno poetico amari
sfoghi intrecciando accidenti toccando per forza
il morire quale argomento utile ad accettare la morte
con fastidio barando l'esistenza umana della vita.
Vero? Ooh Dio…