Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti -
Poesia di Gabriele -

Rivivere


Aspettando di morire rigiro rinnovando i miei
ragionamenti,  necessari per ingannare il tempo
di chi disabilitato dalla normalità sà che morirà!
Quando, No! Non so se meglio di no Signore mah,
non ripropormi per un nuovo progetto di vita.
Quale anima attrice delle tue emozioni, ho
pagato salato con i miei sentimenti quella
volta per far morire alla prima la vita di un'amore
amando il corpo arreso senza salute nella disabilità.
Vita imposta No! Non lo voglio più Signore anche
se la trama è accattivante quale anima timida
imbronciata non vorrei rivivere per amore
assimilarmi in un corpo impossibile chiuso
solitario con il carattere autoritario è amaro
amare: La vita nata non è un valore interiore
aggiunto. L'amore gia c'è insito è il collante
fantastico che libellula nel vortice celeste
della passione, carburante per amare l'amore
del corpo con l'anima voluto nel creato di Dio.
La vita è il frutto di un'atto d'amore desiderato
voluto non forzato ne imposto.
Nell'essere entità l'anima cerca per dire e dare
amore alla sua nuova umanità atipica che gira i
suoi universi alla ricerca di nuove fonti non umane
altre forme oggettive animati soggetti con nuovi
aggettivi attori d'un altro mondo astrale presente
nell'infinito concetto di amare.