Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Gabriele
Paesaggio lunare

Nella tua scala dell'intensità
ruggine distruggi tutti i colori
del mio paesaggio lunare,
in cielo  il suo valore
candeggi in morbide nuvole
bianco cotonate arruffate nel desiderio
del ricordo lasci lì a tratti disegnato
la storia dell'essere umano.
Eeh nel stentare il passo racimoli
dei movimenti tal il ballo di S Vito
con gli strilli e  un pò di dolori per
ostenare  il meglio della disabile
vita  parkinsoniana lugubre all'eccesso
lungo il cammino è una  via crucis il  
percorso già fatto compiuto dalla morte
con un brivido  boia  fa martire  il mio morire.
Ho inciso:
"T'amo  vita pur sempre sei bella da vivere! "
Sulla lapide volutamente anonima  mentre
la polvere di marmo con il vento soffia alla
mente di chi piange e spira gli ultimi ricordi.
Dopo il mio,  
il suo è il vestito piu bello che questa mattina
la natura indossa per me.
Al naturale  tal la donna da amare  per la vita
così com'è con i suoi petali  rosa sgargianti
appena  arrossati svegliati!  ...Amor gentile,  
dormi?  purtroppo  Sì,   son morto!