Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-gabriele/poesia-di-gabriele-la-mia-fine-amara.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktZ2FicmllbGUvcG9lc2lhLWRpLWdhYnJpZWxlLWxhLW1pYS1maW5lLWFtYXJhLmh0bWw=
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poeti Emergenti
    Poesia di Gabriele
    La mia fine amara


    Dov'è la buona stella quella prima della malattia?
    l'hanno portata via quella mia rottamata per poche
    emozioni non sono molte le parole da recuperare
    del mio vocabolario colorate e impresse nel tempo
    dal mattiniero arcobaleno.
    L'hanno vista viaggiare nella celeste metropolitana
    sotto la via lattea in cielo, i carri son sempre lì
    quelli panoramici dell'orsa maggiore prende e al
    ritorno il carro dell'orsa minore nella sua posizione
    impressa nel quadro d'immagine è la pubblicità
    dell'amore all'origine del paesaggio divino.
    Femmine! Persone care siete che avete vissuto
    per scelta l'amore, mah come si deve amare?
    A ore, al mare, del caro amare resta la mia fine amara.

    Commenti

    Potrebbero interessarti