Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Poeti Emergenti
Poesia di Gabriele
Idrato di metano


Fino a quando i dolci pensieri
devono vivere nella poesia?
Tutt'ora affollata con  l'arte
stà nella mente  dei poeti
lì, si difendono dall'incuria
di noia latente nell'aria
chimica c'è, idrato di metano,
la felicità! che cambia la tristezza
nel florilegio... d'un sorriso.
Io non sò Signore... mah,
non si può morire dentro!
Vorrei vivere nella semplicità  
d'un cucciolo di cane meticcio
bello, dolcissimo, nel suo piccolo
rallegri la vita mia che freme...
Nell'ascoltare  le canzoni di Lucio Battisti
così, vestivo di bello la mia giovinezza
trastullando le note tra le corde della chitarra
erano con la chiave di violino spartita tristezza
che scivolava giù dal vetro... Rugiada uggiosa!
Dalla mattina, la terra nel mio paesaggio
bellissima pare illuminata con qualcosa
di nuovo... l'amore! con il calore che riscalda
l'anima nel cuor vive confusa dai raggi del sole.