Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Gabriele -
Ardua  sentenza -


Cane , gatto... o qualcos'altro addosso
 per  adessso son prove di pensiero
non  definito   desiderio...... Mah,
anche tu  ti vesti per carnevale?
Mi fai vedere se sei elegante?
Nooo!   per andare dove?  
Vuoi andare,  con le scarpe nuove....
Sei stanco, laggiù in fondo vuoi riposare!
Nessuna luce t'illumina,  non vuoi proseguire?
Con me,   la vita è  tutto un tuo  scherzo.
Vero Signore!
Il tuo sceneggiatore al buio non vuole proseguire
è stufo tentenna nell'aria  insalubre,  senza ricordi
nella  pozzanghera  sono degni gli  eventi fatti
e vissuti con miasmi in  quel tronco derelitto mio
che scambia maschere  per favole della vita.
Son  stivali di quel gatto con la testa bucata
vuota  come  quella della  sorpresa  volpe
presa dai diritti d'autore  li frega offerti a volo  dal
destino mio stufo di soprassedere alla vita
ferma  a ogni bivio   per disavventure.
Anima sveglia c'è un suicidio! al bivio di  nord est...
Lei,  confusa tesa con il dito  chiede
autostop,   passaggi a non finire per terminare
la vita  comunque  con  chicchessia.
 Anche la morte?     Nel tempo i giorni che passano
son pedine  le sue che muovono le ultime emozioni per
nuove provocazioni con  artistiche poesie  per allontanare
lo scacco matto all'orizzonte svanito  privo di prospettive.
Così decide bizzarrie   nuove  idee   d'imput
 per dare scopo alla vita... inutile.
O  per  sfogo, non so!  Sicuro  non ha voglia
di pregare tanto non lo  è  stato mai chiesarolo
e se lo era .... tanto non si sente per credo,
 mai Lui! poi  non si ascolta in giro per  nessuna fede.
L'anima masturba pensieri con parole  come i pappagalli
volano  chiacchiere colorate   d'aleatoria  follia,
e, frastornata  chiede se lo è oppure l'era
essere adatti a proseguire fino al suo termine
il solito passo questa incredibile storia della vita.
E' vita o non è vita..... Questa !  Intanto... evita.
Ai posteri l'ardua  sentenza.

Potrebbero interessarti