Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Furio Bartorelli
L'usignolo ferito

 L'Usignolo è ferito! La notizia funesta
è corsa in un baleno per l'immensa foresta.
Dalla zampa piccina, sotto il corpo piumato
una goccia di sangue è caduta sul prato.
Nelle tane, nei covi, nei boschi di velluto,
gruppetti d'animali" commentan l'accaduto.
La Capinera, il Merlo, il Fringuello e l'Assiolo
son giunti da lontano, rapidamente, in volo.
Re Leone, avvertito telegraficamente
dispone ch'ogni suddito gli dia soccorso urgente.
Ma la tacita sera sulla foresta è sorta 
e l'Usignolo è muto: ogni cosa par morta. 
E la notte s'inoltra fra l'angoscia e il tormento 
ogni Lucciola, in lutto, il proprio lume ha spento. 
Sugli olmi le Cicale non osano cantare; 
la Luna con le Stelle sta muta a riguardare. 
Le Rane sono quiete nei fossi e nel pantano, 
solo un Cucù singhiozza da un albero lontano. 
Ecco Gufo, il dottore venuto in tutta fretta; 
col becco sulla zampa studia una sua ricetta. 
La Gazza e il Barbagianni son chiamati a consulto; 
intorno all'Usignolo s'ode qualche singulto. 
Per fornire un lettuccio all'illustre ammalato 
molte morbide piume le galline han donato. 
Il solitario Baco, dentro la sua casina 
tessuta ha una coperta di seta sopraffina. 
la Capretta ha inviato quattro fiocchi di lana. 
E il Picchio falegname, al lume d'una stella 
sudando s'affatica per fare una stampella. 
Fra i Dottori, a consulto, nella notte silente 
hanno emesso un verdetto assai soddisfacente. 
« Temperatura due, polso assai regolare, 
l'Usignolo ha bisogno molto di riposare; 
nutrimento leggero, senza vermi e mosconi: 
guarigione' in due giorni salvo complicazioni ». 
Il giorno dopo infatti, già guarito dal male, 
l'Usignolo ha annunciato un concerto vocale 
e quando dietro ai monti il Sole si nasconde 
un gorgheggio soave nel cielo si diffonde ... 
Fino alle stelle sale nella notte serena. 
Sull'armonia del bosco ride la Luna piena
.

Leggi le Poesie di Furio Bartorelli