Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesie di Friedrich Holderlin - querce
Poesia di Friedrich Holderlin

Lasciami andare

Lasciami intanto andare
a cogliere bacche selvagge
a spegnere dentro l'amorosa sete
che mi brucia di te,
per le tue strade, o Terra!
Là dove rose e pruni e dolci tigli .
odorano
commisti ai faggi, a mezzo il giorno, quando
sui campi fulvi
con l'erbe i fiori han trepidi sussurri
sovra i diritti steli,
e le spiche reclinano da un lato,
come l'autunno, il capo...Ma sotto l'alta volta delle querce, .
mentre medito, e in alto interrogando
giro gli sguardi,
uno squillare di campane amiche
chiama da lungi, con la voce d'oro,
sul punto in cui si destano gli uccelli...
Beatitudine!

Il poeta si fa interprete del profondo senso della natura che anima il popolo tedesco e lo esprime con versi
vibranti e stile raffinato. Da rilevare la delicatezza delle immagini che colgono lo stato d'animo di completo abbandono alla contemplazione, in un'armoniosa fusione di colori e suoni, sottolineati dal ritmo melodioso del verso.

Leggi le Poesie di Friedrich Holderin