Login

Poesia di Frank O'Hara - Bere una coca con te

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

 Poesia di Frank O'Hara
Bere una coca con te

C'è più gusto a bere una Coca-cola con te
che ad andare a San Sebastian, Irun, Bianitz, Bayonne
o a dare di stomaco in mezzo alla Traversera de Gracia a Barcellona
un po' perché con questa camicia arancione sembri un San Sebastiano, ma più credibile, più felice
un po' per l'amore che ti porto, un po' per l'amore che porti tu allo yogurt
un po' per l'arancione dei tulipani fluorescenti che circondano le betulle
un po' per la discrezione con cui ci sorridiamo se c'è gente o di fronte alle statue
quando tu ci sei stento a credere che ci siano cose tanto immobili tanto solenni
tanto spiacevolmente definitive quanto le statue e proprio quando standoci davanti
nella calda luce delle  in punto a New York andiamo alla deriva avanti e indietro
dall'uno all'altro come un albero che respira con gli occhiali
e tra i ritratti della mostra sembra che non ci sia nemmeno una faccia, soltanto colori
tanto che all'improvviso ti chiedi perché mai qualcuno li abbia dipinti
io guardo te
e preferirei continuare a guardare te piuttosto che tutti i ritratti del mondo
a eccezione forse, certe volte, del Cavaliere polacco che comunque è alla Frick
e che grazie al cielo non hai ancora visto così potremo essere insieme la prima volta che lo vedrai
e poi col fatto che sei talmente bello nei movimenti possiamo quasi quasi fare a meno del Futurismo
e anche a casa non penso mai al Nudo che scende una scala né, alle prove,
a questo o quel disegno di Leonardo o Michelangelo che un tempo mi lasciava senza fiato
e a che cosa gli sono serviti agli impressionisti tutti quegli esperimenti
visto che non hanno mai trovato la persona giusta da mettere in posa
 vicino a un albero col sole che cala o se tanto mi dà tanto
 la Marino Marini che ha scelto bene il cavallo ma non il cavaliere
direi che tutti quanti si sono lasciati scappare un'esperienza
meravigliosa che però con me non andrà sprecata ed è per questo che te ne parlo.

HAVING A COKE WITH YOU
is even more fun than going to San Sebastian, Irun, Hendaye, Biarritz, Bayonne
or being sick to my stomach on the Travesera de Gracia in Barcelona
partIy because in your orange shirt you look like a better happier Sto Sebastian
partIy because of my lave far you, partIy because of your lave far yoghurt
partIy because of the fluorescent orange tulips around the birches
partIy because of the secrecy our smiles take on before people and statuary
it is hard to believe when l'm with you that there can be anything as stilI
as solemn as unpleasantly definitive as statuary when right in front of it
in the warm New York o'clock light we are drifting back and forth
between each other like a tree thing through its spectacles

and the portrait show seems to have no faces in it at all, just paint
you suddenly wonder why in the world anyone ever did them 
I look at you
and I would rather look at you than all the portraits in the world
except possibly far the Polish Rider occasionallyand anyway it's in the Frick
which thank heavens you haven't gone to yet so we can go together the first time
and the fact that you move so beautifully more or less takes care of Futurism
just as at home I never think of the Nude Descending a Staircase or
at a repearsal a singie drawing of Leonardo or Michelangelo that used to wow me
and what good does all the research of the Impressionists do them
when they nev~r got the right person to stand near the tree when the sun sank
or far that matter Marino Marini when he didn't pick the rider as carefully
as the borse
it seems they were all cheated of some marvellous experience
which is not going to go wasted on me which is why l'm telling you about it

Leggi le più belle Poesie di Frank O'Hara

Commenti

Potrebbero interessarti