Login

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Francesco Paolo Catanzaro
Vento, pioggia, luna, cielo

Il mio vento si chiama emozione
e soffia docilmente oltre la ragione
come ad inseguire una nuvola
per scoprire nel fondo del cuore
l'arcobaleno con il suo luccicore.


La mia pioggia si chiama specchio di mare
dove lanciare la pietra piatta
e vederla rimbalzare
oltre i riflessi del cielo profondo ed azzurro
fra i raggi di un sole e lo schianto di un tuono.

La mia luna si chiama speranza
che s'illumina ogni sera
ed illude con la sua luce incantata
in un fondo scuro di passioni e di desideri
come sono i sogni della notte.


Il mio cielo, infine, si chiama amore
ed è un sentimento che si crede di poter domare
ma sfugge e si trasforma tutte le volte
che ti sei illuso di averlo conquistato
negli occhi lucidi della tua anima adolescente
oltre la maturità incosciente
di una terza età che scivola nuda e cruda
e passa e trascorre sempre più velocemente.

    Leggi le più belle Poesie di Francesco Paolo Catanzaro

Commenti

Potrebbero interessarti