Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

mammole
Poesia di Angiolo Orvieto
Mammole di Febbraio

Mammole colte lungo un fossatello
a metà di febbraio
col piede snello e il cuor di gemme gaio.
Or tra due fogli languono appassite.
Da quarant'anni? Non so, nè me ne importa
Febbraio sta di nuovo sulla porta
con le sue violette rifiorite.

Aggraziata e gentile è questa breve poesia che coglie, nell'inesorabile trascorrere del tempo, la gioiosa rinascita della natura. Il mese di febbraio trae un fascino delicato dalla ricorrente fioritura di mammole: solo pensieri lievi e sensazioni felici possono accompagnarsi a quel ricordo e il poeta cerca di fugare immediatamente le tristi meditazioni che potrebbero suscitargli le violette appassite.

Leggi le Poesie di Febbraio

Commenti

Potrebbero interessarti