Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-eugenio-zoppis/poesia-di-eugenio-zoppis-er-tramviere-filosofo.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktZXVnZW5pby16b3BwaXMvcG9lc2lhLWRpLWV1Z2VuaW8tem9wcGlzLWVyLXRyYW12aWVyZS1maWxvc29mby5odG1s
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Eugenio Zoppis
    Er Tramviere filosofo

    Quanno stamo ner bus e s’accarcamo
    Chi davanti chi dietro chi alla porta
    E durante er percorso sgomitamo
    Senza sape’ ‘r perché’: chi se ne importa
    Viaggiamo e baccajamo, rompendose i c…..
    l’uno con l’altro, tanto pe di’ che esisto.
    Nun sarebbe mejo vive come comanna Cristo
    Volesse bbene, e stasse fermi e bboni?
    Ce sarebbe posto pe’ tutti, e senza pene
    Se potrebbe viaggia’ mejo e sta’ bbene
    Che nonostante er posto preso e l’ambizione
    Ariveremo l’istesso ar capolinea,
    e scenneremo tutti a la stazione.

    Commenti

    Potrebbero interessarti