Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

capodanno
Poesia di Eugenio Zoppis 
Capodanno

Er Capodanno

Fijo de tante feste, er Capodanno
È come fosse ‘n pupo appena nato:
Nasce strillanno come n’indemoniato.
Chissà le previsioni che faranno ...

Ar pupo, saranno i genitori
A fallo crèsce bbene, a fallo rigà dritto
A faje imparà quanno che stasse zitto
A faje sta’ ar passo co’ i mijori.

L’istesso vale pe’ l’anno che viene:
Se volemo che sia l’anno che voremo,
Dipenne da noi, da ciò che ne faremo,
... E a fallo venì bono ce conviene!

Potrebbero interessarti