L'elezioni Poesia di Eugenio Zoppis
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L'elezioni
Poesia di Eugenio Zoppis

Le Elezzioni

Ne’ la stalla, tutti l’animali
vollero fa’ un giorno l’elezzioni,
e pe’ capì chi meritava, raccorsero opinioni.
Er bove disse: “dovete votà chi sgobba duro:
io tiro l’aratro e macino grano quanno ch’è maturo.”
Poi venne la vacca: “votateme che ve dò li vitelli
e me mugnete pure, quanno so’ granni quelli.”
Infine gridò er somaro: “voi, fateve da parte!”
“Qui comanna solo chi ràja più forte!”
Er risultato è bello che scontato,
ruminò quer bove rassegnato.

Leggi le più belle Poesie di Eugenio Zoppis