Poesia di Ernesto Celestini Quella Vita
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Quella Vita
Poesia di Ernesto Celestini

Scaldati sotto questo sole accecante

Inebriati del profumo dei fiori

E goditeli i tuoi giorni migliori.

Chiudi gli occhi e non pensare a niente.

 

Vivi in pace il tuo momento

è un piacere raro e prezioso,

è effimero, fugace e radioso

quanto una stella nel firmamento.

 

Che sia regalato, concesso o rubato,

Ogni momento di grazia dura

quanto un respiro d’aria pura,

quanto un verso dimenticato.

 

E in quella vita dolce e audace,

il sacro si mischia col profano

e si gioca tutto in una sola mano.

Anche il diritto di vivere in pace.

Leggi le più belle Poesie di Ernesto Celestini

A volte le parole ci inducono a dover riflettere su argomenti che mai avremmo pensato di dover mettere in discussione. E’ la vita, o meglio il sistema di vita, che ci siamo inconsciamente scelti, che ci porta a dover riconoscere che certi atteggiamenti, certi comportamenti, certe idee –considerate finora inviolabili – vengono ogni giorno messe in dubbio e bisogna difenderle per non perdere quelli che abbiamo sempre creduto esseri i nostri diritti. Diritti che vengono chiamati disinvoltamente privilegi. Paesi sprofondati casualmente e senza responsabilità della loro gente in uno stato di crisi, di violenza, di guerra e di migrazioni forzate hanno perso il proprio diritto di vivere e persone che ancora riescono a vivere, all’improvviso, hanno perso il diritto di vivere in pace. Resta solo il sempre più raro e prezioso “attimo fuggente” che non possiamo permetterci di vivere di sfuggita.

https://paroledolcieamare.wordpress.com/2019/10/27/quella-vita/

 

Commenti

Potrebbero interessarti