Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

piedi
Poesia di Erasmo Sebastiano
Una mamma e un papà... per me!

“Di chi sei figlio?” - mi veniva chiesto da bambino per capire chi fossi.
Il nome di mio padre e di mia madre erano
il mio biglietto da visita: “è il figlio di…”

Non ero ancora nato,
ma Dio aveva già scelto per me:
un luogo, un tempo, una storia e due genitori… per me.

La mia storia allora non è un caso.
“Perché Dio mi ha fatto così? perché non sono nato diverso da quello che sono?”
ma Lui aveva già deciso così.

“Talenti” li ha chiamati Gesù:
a chi tanti, a chi pochi; a chi belli, a chi brutti
ma il premio c’è, ed è per tutti.

Non devo far altro che riconoscerli e accoglierli,
quei talenti che ha dato solo a me
e con questi arrivare a conoscerLo

nel posto della storia della salvezza
in cui mi ha inserito,
con le persone che mi ha messo vicino,

da amare e capire, da compatire e perdonare
per conoscere Te che sei l’Amore del Padre
a partire… dall’amore dei genitori.