Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Enza Lepore 
I dodici mesi 


Vien Gennaio silenzioso porta vento, freddo e neve,

poi Febbraio· con le mille mascherine sorridenti e divertenti,

Marzo ·con le rondini nel cielo ci ha portato ·primavera,

Aprile dolce dormire· gli uccelli a cantar e gli alberi a fiorire,

Maggio risveglia gli animi, ·porta rose, ·primule e margherite,

nell’aria aleggia il dolce tepore ·di boccioli di ogni sorta.

Giugno mese mite, ·ci si appresta a mieter ·il grano e a coglier ·le ciliegie,

Luglio tra barche e vele tra le onde del gran mare,

ad Agosto grande esodo· tra mari e monti, ·invita tutti a villeggiar,

poi Settembre· addio vacanze, vanno a scuola gli scolari,

ad Ottobre ci si appresta con i cesti a far vendemmia e a coglier la castagne,

a Novembre il contadino si prepara a seminare,

nel freddo gelido Dicembre ·e tra il calor al caminetto,

l’anno svanisce ma ci porta la più cara festa ·dell’ anno.

Melfi· 27/02/2012

Potrebbero interessarti