04282017Ven
Last updateGio, 27 Apr 2017 10pm

Poesie di Enrico Pea


Enrico Pea (Seravezza, 29 ottobre 1881 – Forte dei Marmi, 11 agosto 1958) nato da umile famiglia nel 1881, ebbe una giovinezza non facile né comoda, tanto che si dovette piegare a vari mestieri. Autodidatta, sentendosi irresistibilmente attratto verso l'arte, trattò il dramma, la narrativa e la poesia, raccogliendo sempre larghi consensi dalla critica, affermandosi via via per le non comuni doti di scrittore. Il suo sguardo, quando non indugia su se stesso e su luoghi ed avvenimenti della sua giovinezza errabonda, è volto al paesaggio e alla gente umile della sua Versilia. Importanti soprattutto i suoi romanzi in cui rivela un fresco affiato lirico e una notevole  forza di rappresentazione (Moscardino, Il Volto santo, La Maremmana); ma pregevoli anche le novelle (Il trenino dei sassi), i libri per ragazzi  (L'acqua pazza, Magometto), e i versi  (Lo spaventacchio). Leggi le Poesie di Enrico Pea.


Sezioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info