Poesia di Emilio Prados - E' stanca la mia ferita come un fiume
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Emilio Prados
E' stanca la mia ferita come un fiume

E' stanca la mia ferita come un fiume.
Io penso a te perchè somiglio a un corpo.
La tua mano fa cenno lontano, nel ricordo.
Nel tuo cenere sogna la morte la mia pelle.
Ti cerco nei miei occhi
come dentro uno specchio.
Ma l'universo ha perso
nel mio sangue il giudizio
e fuggendo il tuo corpo
io sogno che t'inseguo...
non so più se i miei occhi son chiusi
o se sto silenzioso al tuo fianco.

Potrebbero interessarti