Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Emilio
Ferro Opposto

Opposto al destino mi pongo
Soffrendo di un'anima lesa
Palme reclinano fronde chiedendo perdono
Occhi non piegano più alle onde del tempo

Fui e scomparvi
Nei flutti di carni fugaci
Tra membra dissolte e mendaci
Lente danzando nell'anima persa

Risorsi, e mi osservo
adesso, nella linea curva
che all'orizzonte appartiene
Cuore che vive all'inizio del tempo.