Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Domenico Marras
Un bruttissimo giorno

Il quindici luglio duemilaventi,

ieri, l'ho trascorso davvero male,

tanto male da paventar la morte.

Invece dopo la veloce e breve

corsa in ambulanza, dentro la quale

venivo sballottato come dado

nel bussolotto, e l'immediato ingresso

nello già allertato pronto soccorso

da parte di mia figlia Maria Paola,

bravissimo medico di famiglia,

che ha seguito tutta l'evoluzione,

dell'ospedale Civile di Alghero,

la bella Città nella quale vivo,

ricevute le tempestive cure,

premurose ed adatte alla bisogna,

di tutti gli operatori presenti:

medici, infermieri, tecnici vari

e di qualche santo del Paradiso,

da lodare e da ringraziare tutti,

pian piano sono ritornato in vita

ed in salute, quasi come prima.

 Leggi le più belle Poesie di Domenico Marras

Commenti

Potrebbero interessarti