Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Domenico Marras
Violento Temporale

Il tempo era grigio, ed a tratti nero.
Sparava tuoni e lanciava saette
A destra e a manca, dappertutto.
Gli adulti, vista la mala parata,
Per paura degli imminenti scrosci,
Corsero subito ai ripari.
Io, invece, dalla cima della roccia
Sulla quale stavo per badare
Alle pecore sottostanti,
Per nulla intimorito, mi godevo
Il meraviglioso, lo stupendo
Spettacolo della natura,
Mai visto prima, di tal violenza.
Soltanto quando le prime gocce
Son cadute, anch'io sono corso
A riparami nella cavità
Che stava alla base della roccia
Sulla qual stavo a far vedetta.
Certo, quando qualche guizzante lampo
Illuminava a giorno la grotta,
E qualche fragoroso tuono
La scuoteva fin dalle fondamenta,
Un poco di paura mi veniva;
Ma lasciava subito il posto
Al gran piacere di vedere i lampi
Ed al gran piacere di sentire
Il lungo rimbombo dei tuoni.