Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Domenico Marras
Prima e dopo


Prima, quando andavo

Avanti con le sole cose

Nate dalla quotidiana

Opera delle mie mani,

Incallite dalla zappa,

(Benché non navigassi

Nell'oro), ero felice.

Dopo, per esserlo più

Di quanto già lo ero,

Mi ho tolto dalle mani

Quel duro e malfamato

Attrezzo dell'agricoltura,

Ed ho preso tra le dita

L'elegante e dotta penna,

Che sapevo leggerissima,

Lontana dalle intemperie,

E anche ben remunerata;

Cosa, poi, rivelatasi vera.

Infatti, sparirono i calli

Dalle martoriare mani,

Arrivarono prestissimo

(Senza dovere aspettare

Il raccolto di fine luglio),

Le tanto desiderate lire,

E la mia felicita crebbe

Addirittura a dismisura.

Commenti

Potrebbero interessarti