Poesia di Domenico Marras - Nonna vieni
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

 Poesia di Domenico Marras
Nonna vieni 

Nonna, vieni che ti faccio veder
i meravigliosi jeans che ho comprato
con i soldini che mi hai regalato.
Guardali, non sono meravigliosi?
Nonnina, perché quella faccia brutta?
Mariolina, perché la faccia brutta;
la faccia brutta perché, se non mi sto
sbagliando, ma non credo di sbagliare,
codesti pantaloni sono quelli
che settantacinque, anni or sono, benché
povera, poverissima, ho buttato
nel cassonetto dei vestiti usati
perché indossare questi pantaloni
con tutti questi ampi, vistosi squarci
che, come tu stessa vedi, lasciano
scoperte le ginocchia ed ampi tratti
di cosce, e perfino del posteriore,
era indecoroso e peccaminoso.
Nonna, come si vede che sei antica.

Commenti

Potrebbero interessarti