Login

Poesia di Domenico Marras Nazionalismo e campalinismo

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Poesia di Domenico Marras
Nazionalismo e campanilismo

Anche prima del maledetto virus

sapevo benissimo che l'Unione

Europea, come unica Madre Patria,

è, purtroppo, ancora da realizzare.

E so bene, purtroppo ancora, quanto

sia difficile estirpar dalla testa

di molte persone il nazionalismo,

l'alta barriera di filo spinato

posta come confine inviolabile

dagli altri popoli, siano vicini

che lontani, considerati sempre

diversi da noi in senso negativo,

perché siamo noi i più bravi di tutti.

Pensieri che mi hanno fatto venire

alla memoria quel campanilismo

esagerato che contrapponeva

Uri, mio paese natale, ad Ittiri,

paese confinante e molto più grande.

Tanto esagerato che molto spesso

finiva in scaramucce tra ragazzi,

e, talvolta, in rissa tra gente adulta.

E a poco servivano i matrimoni

tra ragazzi e ragazze dei due paesi,

visti dai rispettivi compaesani

come matrimoni morganatici,

pur non essendo lui re o lei regina.

 Leggi le più belle Poesie di Domenico Marras

Commenti

Potrebbero interessarti