Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-domenico-marras/poesia-di-domenico-marras-la-penna-che-ho-non-serve.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktZG9tZW5pY28tbWFycmFzL3BvZXNpYS1kaS1kb21lbmljby1tYXJyYXMtbGEtcGVubmEtY2hlLWhvLW5vbi1zZXJ2ZS5odG1s
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    penna stilografica
    Poesia di Domenico Marras 
    La penna che ho non  serve

    La penna che ho non serve
    Se al posto di questa penna biro
    che scrive soltanto frivolezze,
    avessi avuto una stilo d'oro,
    oppure d'oro almeno il pennino,
    certo che ne avrei scritte di cose
    davvero belle, meravigliose.
    Avrei scritto tanti, tantissimi
    romantici romanzi d'amore,
    ma così romantici e struggenti
    da fare innamorare persino
    i vecchietti vecchietti vecchietti.
    E si sarebbero così tanto
    innamorati che la mattina
    si sarebbero alzati dal letto
    non col pensiero del caffellatte,
    o con quello di correre in bagno
    per gli incontenibili bisogni,
    ma con quello di uscire da casa
    per andare nei soliti posti
    dove sono in ansia le ragazze
    di settantacinque anni passati,
    pure loro innamorate pazze
    e pronte a morire per i Romeo,
    con le quali si sono intrecciate
    meravigliose storie d'amore.

    Commenti

    Potrebbero interessarti