Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-domenico-marras/poesia-di-domenico-marras-ecologia.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktZG9tZW5pY28tbWFycmFzL3BvZXNpYS1kaS1kb21lbmljby1tYXJyYXMtZWNvbG9naWEuaHRtbA==
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Domenico Marras
    Ecologia


    Non potendo più tollerare i miasmi
    Provenienti dai pestilenti siti
    Disseminati su tutta la Terra,
    Che parecchi problemi polmonari,
    (E non solo polmonari) mi crea,
    Ieri mattina, prestissimo, sono
    Corso in chiesa; ed appena il sagrestano
    Ha aperto la porta , ci sono entrato,
    E ci son stato fino all'Avemaria.
    Per l'intero giorno, senza neppure
    Fare l'usuale sosta per il pranzo
    (Ho preso solo un'ostia sconsacrata),
    Ho con fervore pregato il Signore
    Affinché mi anticipasse la data;
    Ma non ne ha voluto affatto sentire:
    M'ha detto che io devo qui rimanere,
    Per impedire alle persone pazze
    Di spargere veleni dappertutto.

    Commenti

    Potrebbero interessarti