Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Domenico Marras
Dieci anni lunghi un secolo


Ultimate le scuole elementari,
Senza frapporre in mezzo tempo alcuno,
Malgrado fossi ancora ragazzino,
Ho iniziato a governare bestiame
In territori lontani dal paese,
Nel quale, una volta al mese, olezzante
Dei peculiari odori dell'ovile,
Tornavo per il taglio dei capelli,
Fare una buona pulizia del corpo,
E sostituire i luridi indumenti.
In quei brulli e spopolati pascoli
Io ero sempre, perennemente solo;
Pertanto il tempo non passava mai.
Ma nel Millenovecentocinquanta,
Anno della mia chiamata al servizio
Militare di leva obbligatoria,
Mi resi realmente conto che il tempo,
Nonostante la mia noia ne impedisse
Il passaggio, senza farsi notare,
Furtivamente, passava lo stesso.
Infatti, anche se a me sembrava fermo,
Passo un decennio, e così tanto lungo
Che mi parve addirittura un secolo.

Commenti

Potrebbero interessarti