Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-domenico-marras/poesia-di-domenico-marras-carissima-sorella.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktZG9tZW5pY28tbWFycmFzL3BvZXNpYS1kaS1kb21lbmljby1tYXJyYXMtY2FyaXNzaW1hLXNvcmVsbGEuaHRtbA==
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Domenico Marras
    Carissima sorella

    Carissima, amata sorella,

    Oggi, Uri, nostro paese, è in festa:

    Stiamo, anzi, stanno festeggiando

    A “Nostra Signora di Paulis”.

    Piazza Molino, ed adiacenze,

    E' affollatissima di gente,

    Molta venuta dai dintorni:

    Putifigari, Ittiri, Usini,

    Villanova, Olmedo e Sassari.

    In questo preciso momento

    La fiumana, la marea umana

    Sta fluttuando verso Sa Magia

    Per assistere alla consueta

    Corsa dei soliti ronzini.

    Io, nonostante la gran folla,

    Sono completamente solo,

    Ed ogni tanto mi sollevo

    In punta di piedi, sperando

    Di veder la tua testa nera

    Apparire tra le altre mille

    Che pullulano lungo strada;

    Col risultato che conosci.

    Adesso, giacché questa festa,

    Per me non è per niente festa,

    Rientro immediatamente a casa

    E mi metto subito a letto,

    Perché spero che tu, stanotte,

    Senza abiurare voto alcuno,

    Col benestare del tuo sposo,

    Varchi la porta del convento

    Per darmi la consolazione

    Di rivederti almeno in sogno.

    Commenti

    Potrebbero interessarti