Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La bambina che va sotto gli alberi
Poesia di Camillo Sbarbaro

La bambina che va sotto gli alberi
non ha che il peso della sua treccia,
un fil di canto in gola.
Canta sola
e salta per la strada: ché non sa
che mai bene più grande non avrà
di quel po' d'oro vivo per le spalle,
di quella gioia in gola.

A noi che non abbiamo
altra felicità che di parole,
e non l'acceso fiocco e non la molta
speranza che fa grosso a quella il cuore,
se non è troppo chiedere, sia tolta
prima la vita di quel solo bene.

In questa poesia Sbarbaro rappresenta una bambina da capelli biondi che cammina sotto gli alberi e canticchia spensierata, e paragona la sua gioia a quella che il poeta ricava dall'usare le parole. Ma la gioia della bambina, istintiva ingenua, è dovuta non solo alla treccia bionda che le scende sulle spalle ma anche alle speranze sia pure inconsce che h dentro di sé; quella del poeta invece è intensamente consapevole e legata all'unico bene di saper creare immagini con le parole.

Commenti

Potrebbero interessarti