Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Po Chu-J
Ruscello d'Aprile

Caldo e freddo, albe e crepuscoli, l'uno
sull'altro si sono affollati,
ora m'accorgo che, dacché sono a 
Chung-chou, due anni sono passati, 
dalle mie porte chiuse non odo, mattina
e sera, che il suon del tamburo,
dalle finestre piu alte non vedo altro,
che navi che vengono e vanno.

Gli uccelli col canto mi tentano invano,
ad andare vagando fra gli alberi in fiore
l'erba coi mille colori, invano m'invita
a sedere in riva allo stagno,
Ma c'è una cosa, una cosa soltanto che
non mi stanco mai di guardare;
il ruscello d'aprile, che scorre su sassi,
e bisbiglia, passate le rocce.


Commenti

Potrebbero interessarti