Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-antonio-basili/poesia-di-tony-basili-primavera.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktYW50b25pby1iYXNpbGkvcG9lc2lhLWRpLXRvbnktYmFzaWxpLXByaW1hdmVyYS5odG1s
    it-IT

    Valutazione attuale: 5 / 5

    Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
     

    Poesia di Tony Basili
    Primavera

    E' ancora presto per tornar sul colle
    Benchè Primavera pien di germogli
    Vedo pei prati, ma le sue corolle
    Non appaion ancor, tal che le cogli
    Ed il golf, se per il sole te lo togli,
    Non riporre, né stipar, sì le molle!

    Ma non puoi tardar! Chè questi spazi,
    Sì profondi e d'un chiarore immenso
    Ti puoi goder, finché tutto ti sazi
    E respirar il tepor che denso
    Di terra sale, sì come l'incenso,
    Che t'inebria il cor e ti ci sollazzi.

    E se di notte, come suol sei insonne,
    Dal letto pure puoi mirar le stelle
    Che ti son vicine ed alle tue donne
    Qualche pensier rivolger, a quelle
    Che dallo stesso posto tante facelle
    Han visto insieme a te, ed eran madonne.

    Ma per far ciò del tepor t'occorre
    Del camino se l'hai tenuto acceso,
    Che se no, le mani devi riporre
    Sotto il piumone che inizia a dar peso,
    E nel goder del benessere disteso,
    Qualche rima se vien, potrai comporre.

    Ed ancor ripenso...e mi supplizia
    Il pensier di te che spesso di notte
    Solevi mandarmi per la mia delizia
    Un messaggio che le tue voglie ghiotte
    Mi ricordavan che, tra tante lotte,
    Saresti stata tu, la mia letizia.

    Ma or tutto è finito , che la pace
    Che m'auguravi per la santa Pasqua
    Non la sento più chè tutto tace
    E questa festa mi par tanto lasca
    Ché a non sentirti più, il mondo mi casca,
    Ma non si spegne d'amor... ancor la face.

    7.4.15

    Commenti

    Potrebbero interessarti