Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-antonio-basili/poesia-di-tony-basili-la-porta.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktYW50b25pby1iYXNpbGkvcG9lc2lhLWRpLXRvbnktYmFzaWxpLWxhLXBvcnRhLmh0bWw=
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poeti Emergenti
    Poesia di Tony Basili

    La porta


    Son tanti i modi per far aprir la porta

    Che non m’azzardo a svelarli tutti,

    Or ve ne dico un paio che n’ho di scorta

    Ma di sostegno, com’ossa ai prosciutti

    Giusto a chiarir, se tutto s’è regresso

    Tutto si gabba  con la paga per il lesso

     E poi mi dico, ma a te  che t’ importa?

    Se non hai nulla, se non il solo amore

    Per questo paese, tal ruota di scorta,

    Che se ne manca, nessuno n’ha pudore

    Ché ogni merlo, appena  accomunato

    Se ne sta quieto in seggio accontentato.

    “ Se s’apra la porta? Chi se ne importa!

    ...Ch’io me ne sto tranquillo lo stesso

    Né m’interesso a me basta la sporta

    Nèppur ho in mente di farci un processo,

    Mi basta  un convegno, e me ne sto in pace

    Seccar con le visite: no, a me non piace.

     Son quel che sono e non mi sogno punto

    D’increscer al capitano o allo staffiere,

    Ch’è poi sia questi che sa far di sunto,

    Di quel che Tarsu, Acqua, Imu può valere,

    E l’antifona? Or’ io cammino lento

    Di zippolare in fascia mi contento.

    31.5.12

    Commenti

    Potrebbero interessarti