Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-antonio-basili/poesia-di-tony-basili-la-cena-di-greccio.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktYW50b25pby1iYXNpbGkvcG9lc2lhLWRpLXRvbnktYmFzaWxpLWxhLWNlbmEtZGktZ3JlY2Npby5odG1s
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Tony Basili 
    La Cena di Greccio

    Se Gesù avesse avuto una compagna

    L’avrebbe avuta con sé a quella cena

    Come succedeva, dove si magna,

    e Leonardo dipinse quella scena

    ma chissà perché non la riprodusse

    come quella che altri hanno fatto

    ed in tal modo la storia ricondusse

    al crisma che alla Chiesa parve adatto.

    Giovanni avea i capelli di sua sorella,

    Ma certo non potea star vicino a Cristo

    In quella posizione, miserella,

    che gli altri pittori han invece visto

    come un sentimento intimo d’amore

    che Gesù come uomo pur provava

    per quella che esprimeva il suo dolore

    per la sua morte e Lui la consolava.

    13.5.18

    Commenti

    Potrebbero interessarti