Poesia di Antonino Isgrò - Kabul
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Poesia di Antonino Isgrò  
Kabul 
Operazione Enduring Freedom
 
Il crepuscolo mi dona quiete,
rilassa dolcemente
il mio cuore sofferente.
In questa debole luce,
riesco a cancellar le paure,
ascolto i miei rimpianti,
portando nostalgia dei
passati anni.
Immagino la mia vita 
se non partivo,
forse avrei avuto un figlio,
una casa e una dolce 
moglie che mi ama,
con un cane che mi scodinzola
a fine giornata.
Invece son qui a servir la nazione,
nell'uccidere terroristi 
per difendere la vita che 
immagina il mio cuore.
Sono nella terra dell'orrore,
dove i bambini vengono 
vestiti con le bombe
per volontà di un dio
che dona solo la morte.
La notte vedo i bambini 
che ho ucciso,
e son convinto che la mia 
anima la prenderà lucifero.
Non so neanche se son matto
oppure se ho tanto coraggio,
nell'agire con sangue 
freddo in quello che faccio.
Avvolte chiudo gli occhi,
e cancello questi brutti ricordi,
ma poi sento le bombe,
e ridivento il boia senza cuore.
Se non partivo di sicuro
sarei stato un uomo migliore.

Commenti

Potrebbero interessarti