Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-angelo-amato/poesia-di-angelo-amato-donna-rifinita.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktYW5nZWxvLWFtYXRvL3BvZXNpYS1kaS1hbmdlbG8tYW1hdG8tZG9ubmEtcmlmaW5pdGEuaHRtbA==
    it-IT

    Valutazione attuale: 5 / 5

    Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
     

    Poesia di Angelo Amato 
    Donna rifinita


    Ti condurrei nei miei porti

    spaziosi e tristi

    dove l'anima mia riposa

    limbicamente.

    T'ho tradito solitudine

    guardami mentre vado leggero

    sopra le pietre

    sopra le strade che m'attendono.

    Vado a raggiungere lei

    donna che possiede

    le antiche leggi

    dell'uragano e del fiore.

    Generata dalla tempesta più aspra

    ascesa dalle altezze più dure

    sei il prodotto più fine che

    attraversò il mio corpo.

    L'amore terrbile

    t'impasto

    e la vita

    scagliò in te

    nelle tue profondità

    le sue più aspre freccie

    aprendo ferite silenziose.

    Arrivasti alla croce delle mie braccia

    ferita e offesa,

    come guerriera sconfitta.

    Ma,amore,

    a quattr'occhi la vita è più chiara

    cicatrizzasti,

    e

    puntuale giunse la tua dolcezza segreta

    si dischiuse la tua anima

    e poteri ricevere i tuoi doni nascosti.

    Fummo distrutti,decaduti

    tutto per noi aveva sapore scuro

    ogni suono era terribilmente lugubre

    e tragiche pellicole proiettavono i nostri occhi.

    Ma,prorio quando la speranza

    era corpo morto senzo'orbite,

    c'incontrammo,cara,

    risvegliasti la sorgente che oscuravo

    e potei ritrovare

    sopra la terra

    il mio animo indomito e fidente.

    Commenti

    Potrebbero interessarti