Poesia di Andrea Antonelli Italia, sei bellissima anche quando piangi...
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Andrea Antonelli
Italia, sei bellissima anche quando piangi...

Attraente e signorile anche nel dramma che stai vivendo,
Ti vedo piangere seduta li in silenzio,
lacrime amare, di un azzurro intenso,
Proprio come i mari della Sardegna,
solcano le guance e il viso,
quelle guance lentigginose di trulli,
come tanti chicchi di riso,
se pianger rende gli occhi tuoi più spessi,
Occhi che han visto tante meraviglie,
Milano, Roma, Pisa fino a Bolgheri i cipressi,
se non mi vuoi guardar almeno ascolta,
ma che non entri da un orecchio e dall’altro sorta,
non affliggerti, non dannarti,
che passi guai non è la prima volta,
ascolta il rumore delle genti,
dei cavalli che nella piazza corrono impazienti
ascolta il silenzio riverente,
di chi osserva il tuo David a Firenze
Ascolta, ascolta,
a Venezia la marea si è appena mossa.
Prima che quelle lacrime,
tocchino la tua bella bocca incandescente,
che dalle spalle di Napoli nel mare va e si riflette,
prima che cadano sulla tua collana,
fatta di templi dorati di una valle Siciliana,
prima che bagnino la giacca rosso Valentino,
casacca che già, fu stile Garibaldino,
alzati e rammenta chi sei,
Allacciati lo stivale
Che Tra poco ne uscirai...

Commenti

Potrebbero interessarti