Login

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Milano al crepuscolo
Poesia di Alfonso Gatto

Domenica al crepuscolo

In fondo al pozzo delle case sola
la voce di un bambino che pedala
nel suo grigio universo sotto l’ala
del mantello che vola.

E’ musica di stanza tra le vuote
specchiere delle porte la partita
che s’ascolta alla radio, è già finita.
Restano voci immote.


da La forza degli occhi

Quando  scrisse questa poesia Alfonso Gatto abitava a Milano con la famiglia, in una vecchia casa, dalle stanze semivuote, con le porte a vetri. E' domenica pomeriggio, il
poeta sta ascoltando la partita alla radio, mentre fuori, tra le alte e grige case, si sente la voce di un bambino che corre in bicicletta, facendo svolazzare il suo mantello.

Commenti

Potrebbero interessarti