Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Abramo Ferraresi
Fili d'erba

Diceva un filo d'erba piccolino
a la cetonia, sua gentile amica:
Che faccio a questo mondo, io poverino
che non posso portar fiore né spiga?
Filuzzo d'rba fragile e sottile,
non ha il mondo, di me, cosa più vile.
Ma la savia cetonia lo sgridò:
Filo d'erba, anche tu abbellisci il prato!
Ciascuno al mondo fa quello che può.
Compi quel pò di bene che ti è dato,
e se non porterai spiga né fiore,
avrai nel fieno il tuo gentile odore!