Login

Un paio di scarpette rosse di Joyce Lussu - una poesia per non dimenticare

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Joyce Lussu
C'è un paio di scarpette rosse

Recitata da Gigi Proietti
Una poesia per non dimenticare

C’è un paio di scarpette rosse
numero ventiquattro
quasi nuove:
sulla suola interna si vede
ancora la marca di fabbrica
“Schulze Monaco”.

C’è un paio di scarpette rosse
in cima a un mucchio
di scarpette infantili
a Buchenwald.

Più in là c’è un mucchio di riccioli biondi
di ciocche nere, castane
a Buchenwald.
Servivano a far coperte per i soldati.
Non si sprecava nulla
e i bimbi venivano spogliati e rasati
prima di spingerli alle camere a gas.

C’è un paio di scarpette rosse
di scarpette rosse per la domenica
a Buchenwald.
Erano di un bimbo di tre anni,
forse di tre anni e mezzo.
Chi sa di che colore erano gli occhi
bruciati nei forni,
ma il suo pianto
forse lo possiamo immaginare,
si sa come piangono i bambini.

Anche i suoi piedini
li possiamo immaginare.
Scarpa numero ventiquattro
per l’eternità
perché i piedini dei bambini morti
non crescono.
C’è un paio di scarpette rosse 
a Buckenwald
quasi nuove perchè i piedini dei bambini morti non consumano suole.

Leggi le Poesie del Giorno della Memoria

Gioconda Beatrice Salvadori Paleotti, sposata con Belluigi e dopo sposata con il politico e scrittore Emilio Lussu, più conosciuta come Joyce Lussu (Firenze, 8 maggio 1912 – Roma, 4 novembre 1998), partigiana, traduttrice, scrittrice e poetessa. Medaglia d'argento al valor militare, capitano nelle brigate Giustizia e Libertà, sorella di Max Salvadori.

 GIGI PROIETTI Recita: C’è un paio di scarpette rosse di Joyce Lussu

 

 

 

Commenti

Potrebbero interessarti