Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia austriaca
Poesia di Georg Trakl
I ratti

Luna d'autunno splende nella corte.
Fantastiche ombre cadon dalla gronda.
Finestre vuote accolgono il silenzio;
escono adesso i ratti piano piano,

scivolan sibilando qua e là,
inseguiti da esalazioni orrende
che spirano dal cesso su cui trema
lo spettrale chiarore della luna

e si azzuffano folli d'ingordigia,
popolano la casa ed i granai
colmi di frutta, colmi di frumento.
Gelidi venti berciano1 nel buio.

Questa  poesia è  più violenta e si manifesta un mondo che la luce della luna con la sua apparenza rassicurante non riesce a riscaldare.

Potrebbero interessarti