Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 


abete_bianco
L'abete: bianco, rosso e sempreverde


Natale, Poesie di Natale, Capodanno, La Befana

Gli abeti sono alberi sempreverdi con fusto diritto e con chioma a forma di cono.
In Italia, soprattutto sulle Alpi ma anche lungo tutto l'Appennino, crescono spontanei l'abete bianco, o «abete comune», e l'abete rosso.
L'abete bianco, che è il comunissimo albero di Natale, ha corteccia grigiastra e resinosa, foglioline (dette aghi) sottili e appuntite, ma piatte, che cadono ogni 5-7 anni, pigne cilindriche o coniche portate dai rami in posizione eretta, con la punta rivolta verso l'alto: quando sono mature le pigne non cadono intere, ma si sgretolano perdendo le squame e lasciando cadere i semi.

L'abete rosso, più raro sull'Appennino, ha invece corteccia rossastra, aghi a sezione quadrangolare, pigne pendenti verso il basso, che cado no intere sul terreno quando sono mature.

Col legno dell'abete bianco, che è il meno pregiato, si preparano travi e tavole per l'edilizia; mentre con quello dell'abete rosso, piu resistente, si fabbricano mobili, parti di strumenti musicali come il violino e si produce la pasta per fare la carta.
Anche gli alberi delle vecchie navi venivano ricavati dal fusto degli abeti.

Gli abeti bianchi raggiungono altezze di 40-50 metri e un'età di 120-130 anni, mentre gli abeti rossi vivono fino a mille anni e sono alti anche sessanta metri, molto più di un campanile.

Le Piante di Natale sin dai tempi antichi si regalavano come segno di benessere e di ricchezza. Può interessarti altro contenuto che riguarda "il SANTO NATALE" la festa più attesa dell'anno da piccoli e grandi. Non solo piante natalizie augurali, scegli come trascorrere le feste di Natale in compagnia. 

Commenti

Potrebbero interessarti