Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

requie all'anema soja
Opera teatrale di Eduardo De Fillippo
Requie a l'anema soja...

(1926)

Poi ribattezzata: 
I morti non fanno paura
Atto unico
Una povera casa di due stanze. È sera. La stanza è illuminata piu dalla luce che entra dal pianerottolo delle scale che dalla lampada agonizzante ormai che pende
dal centro del soffitto.
In primo piano a destra, infreddolita e stanca, sprofondata in una traballante poltrona, avvolta in uno scialle nero, spettinata e con gli occhi cerchiati di rosso vediamo Amalia, denutrita figura di donna sui cinquant'anni: la recentissima vedova di Gennaro Acampora, operaio manovale della Compagnia del Gas.
Accanto ad Amalia, seduta in un atteggiamento apparentemente indispettito, come se la morte avesse dovuto chiedere il permesso a lei prima di pigliarsi don Gennaro,
c'è la signora del 40 piano, che si è fatta in quattro per l'occasione: donna Carmela.
A sinistra, sinceramente addolorati, siedono l'uno accanto all'altro due colleghi del defunto: Alfredo e Giovannino.
Tutti e due hanno posato sulle ginocchia i berretti da lavoro con la scritta: «Compagnia del Gas».
Lunga pausa. Rompe il silenzio qualche lamento rassegnato di Amalia, misto a parole incomprensibili.

Personaggi
Enrico, commesso viaggiatore
Nicola, portiere
Pietro Tuppo
]Giovannino operai del Gas
Alfredo
Amalia, la vedova
Carmela, sua vicina di casa
Dottore

Commenti

Potrebbero interessarti